Le cadute accidentali

 Il blog del dr. Santi Antonio - MASSOFISIOTERAPIA - Osteopata e fisioterapista Dr. Antonio Santi - Santa Maria a Monte (PI) | presso la palestra Olympia | Toscana

Frattura del braccio o frattura del gomito

 

La frattura del braccio o del gomito sono un evento abbastanza frequente che implica la rottura di una o più ossa del braccio, ulna, radio e omero. Una delle cause più frequenti di frattura è una caduta violenta sul braccio teso. Il sintomo è un dolore acuto e la difficoltà a piegare il braccio. L'intervento chirurgico, quando necessario, mira a ricomporre correttamente le ossa, riallineandole, con lo scopo di evitare la rigidità articolare e future deformazioni.

Che cos'è la frattura?

La frattura del braccio può coinvolgere una qualsiasi delle tre ossa che vanno dalla spalla al polso - omero, radio e ulna – che si congiungono nell'articolazione del gomito.

Il braccio è un'articolazione complessa e molto importante per tutte le azioni quotidiane e le fratture possono alterarne la normale funzionalità. È necessario intervenire rapidamente per evitare menomazioni che possono degenerare nel tempo.

Quali sono le cause della frattura del braccio?

 

Le cause più frequenti sono cadute violente sul braccio teso. Ciò può avvenire dopo una caduta in casa o per strada, dopo un incidente alla guida di un veicolo o durante l'attività sportiva. Un'altra causa è l'osteoporosi.

Quali sono i sintomi?

I sintomi della frattura del braccio differiscono a seconda del punto di lesione. Generalmente la frattura provoca:

• Dolore acuto

• Difficoltà a piegare il braccio

• Gonfiore

• Presenza di lividi e tumefazioni

 

Le fratture non trattate adeguatamente possono dare luogo a complicazioni che comprendono artrosi post-traumatica, infezioni, infiammazione del nervo ulnare, rigidità articolare, vale a dire la difficoltà a muovere correttamente il braccio.


Come prevenire una frattura.

Le fratture del braccio si prevengono ponendo particolare attenzione alla protezione delle articolazioni se si svolgono attività sportive. È buona norma non sottoporre l'articolazione a movimenti ripetuti e usuranti.

Per evitare le fratture dovute a osteoporosi si dovrebbe integrare l'alimentazione ricca di calcio e vitamina D e seguire le terapie mediche prescritte.

 

Per prevenire le cadute, le persone anziane dovrebbero indossare scarpe comode, con suole antiscivolo, rimuovere gli ostacoli presenti in casa, come tappeti, illuminare bene gli ambienti, fare attenzione se si cammina all'esterno su superfici scivolose